1. Home
  2. Regolamento Generale

Regolamento Generale

Regolamento Generale Pomposa Endurance


1) Presentazione: Il presente regolamento definito “Regolamento generale” è applicato a tutte le gare della Pomposa Endurance che avranno comunque un “Regolamento di gara” che indicherà le caratteristiche e le specifiche della gara o della Series.

2) Iscrizioni: La quota di partecipazione ad ogni singola gara sarà indicata nel regolamento di gara, le quote d’iscrizione indicate sono da intendersi + Iva per i soggetti commerciali, ovvero Srl, Ditte Individuali etc non affiliati alla federazione sportiva di riferimento ASI mentre per gli atleti e per le società A.s.d. affiliate la quota è esente iva, le iscrizioni potranno essere saldate in loco in contanti o tramite pos o bonifico, prima dell’inizio della gara, le iscrizioni dovranno essere effettuare esclusivamente tramite l’invio del modulo presente sul sito www.pomposaendurance.com l’organizzatore si riserva comunque il diritto di non accettare l’iscrizione di una o più squadre a suo insindacabile giudizio.

3) Programma di gara: Il programma di gara sarà indicato nel regolamento di gara

4) Briefing: La partecipazione al briefing è obbligatoria per almeno un rappresentante per ogni squadra, durante il briefing verranno illustrati i principali punti del regolamento, sono possibili anche eventuali modifiche al programma di gara (condizioni meteo, ritardi imprevedibili etc) ma anche al regolamento della gara determinato da situazioni particolari, le eventuali modifiche al regolamento devono essere accettate dall’unanimità da tutte le squadre.

4Bis) Norma Transitoria: Vista l’attuale situazione sanitaria generale (Covid-19) l’organizzatore limiterà la presenza all’interno dell’area Piloti ai soli piloti iscritti alla gara e per un solo team manager, eventuali accompagnatori possono comunque restare all’interno dell’impianto ma al di fuori dell’area piloti

5) Sorteggio Kart: I kart saranno sorteggiati prima delle prove libere, prima dell’inizio delle prove cronometrate e prima dell’inizio della gara, i piloti che prenderanno il via alle prove libere e cronometrate sorteggeranno il kart pescando un biglietto dall’apposito contenitore dall’ingresso dell’area cambio piloti, il biglietto riporterà il numero provvisorio identificativo del kart su cui applicherà la tabella con il proprio numero/Trasponder, Il sorteggio prima della gara sarà effettuato dall’organizzazione nel seguente metodo; dai kart che giungeranno sulla griglia al termine delle prove cronometrate saranno prelevate dall’organizzatore le tabelle portanumero/trasponder e posizionati a caso sulla griglia di partenza, le tabelle portanumero/trasponder verranno successivamente applicate in base all’ordine di classifica delle prove cronometrate tenendo conto anche di eventuali penalità.

6) Rifornimenti: I Kart saranno riforniti (se necessario) al termine delle prove libere ed ogni volta si rendesse necessario (ogni 2 ore circa) i kart prelevati dall’area cambio durante la gara potranno essere con il pieno e/o con una quantità di benzina sufficiente per completare il turno massimo di guida previsto. L’organizzazione ha la facoltà di trattenere un kart all’interno dell’area cambio pilota in caso di rifornimento prolungato anche oltre il tempo minimo di sosta previsto, il tempo perso dalla squadra potrà essere recuperato con l’uscita anticipata nel cambio pilota successivo (se il tempo da recuperare fosse elevato potrà essere recuperato nei successivi cambi pilota)

7) Controllo del Peso: I piloti dovranno raggiungere il perso minimo indicato nel regolamento di gara utilizzando le zavorre in dotazione al kart ma anche utilizzando eventuali riduzioni del sedile e zavorre personali indossate alla sola condizione che queste non siano considerate pericolose, dalla direzione di gara, per se e per gli altri piloti, il rientro sotto peso o anche il mancato controllo del peso, comporterà l’assegnazione di una penalità. Il Pilota che termina il turno, di guida dovrà passare obbligatoriamente sulla bilancia su cui posizionerà i pesi prelevati dal kart appena utilizzato, L’organizzatore designerà una bilancia ufficiale (area cambio) ma potrà controllare il peso anche utilizzando altre bilance, nel caso che il pilota risulti sottopeso sarà accompagnato sulla bilancia ufficiale, non è ammesso nessun contatto con altre persone durante il trasferimento da un bilancia all’altra o l’assunzione di liquidi, nel caso che il sotto peso sia confermato sarà assegnata la penalità prevista.

8) Prove Libere: Sessione unica della durata indicata nel regolamento particolare, durante le prove libere è data piena libertà alle squadre sul numero di giri da effettuare e sui cambi conduttore, non è obbligatorio il rispetto del peso minimo ne dei tempi di permanenza minima nell’aera cambio piloti o massimi di permanenza in pista, le prove libere sono facoltative.

9) Prove Cronometrate: Sessione unica della durata indicata nel regolamento particolare la sessione cronometrata potrà essere preceduta da uno o più giri di lancio in casi di particolari situazioni meteo o esigenze organizzative, durante la sessione cronometrata è data piena libertà alle squadre sul numero di giri da effettuare e sui cambi pilota, non è obbligatorio il rispetto del tempo minimo di permanenza nell’aera cambio piloti ma è obbligatorio il rispetto del peso minimo del pilota che sarà indicato nel regolamento di gara, il rientro sottopeso comporterà l’annullamento dei tempi fino a quel momento registrati, se il tempo a disposizione lo consentirà la squadra potrà rientrare in pista per ulteriori giri, le squadre che non effettueranno tempi, o che gli saranno annullati, partiranno in coda allo schieramento, nel caso di più squadre senza tempo le posizioni, in coda allo schieramento, saranno sorteggiate.

10) Endurance: La gara si svolgerà con qualunque condizione meteorologica, non sono previsti comunque i pneumatici “rain” i kart utilizzeranno solo pneumatici “Slik” solo in caso di straordinarie condizioni meteo avverse, o comunque, per qualsiasi causa o situazione straordinaria non prevedibile l’endurance non possa prendere il via dopo lo svolgimento delle prove, sarà rimborsato il 50% della tassa pagata anche in caso di ritiro di una squadra per qualunque motivo prima dell’inizio dell’endurance.

11) Partenza: E’ prevista in tutte le gare la partenza in stile “le Mans”, i kart, sulla base dei risultati dei tempi di qualifica, saranno schierati in fila su un lato del rettilineo di partenza (a 45° rispetto l’asse della pista) i piloti si posizioneranno davanti al proprio kart sul lato opposto del rettilineo, al segnale stabilito percorreranno il tratto di strada che li divide dal kart si siederanno e prenderanno li via, è vietato spingere il kart o muoversi prima di essere completamente seduti. Il segnale di partenza, che sarà stabilito dalla direzione di gara, coinciderà con l’inizio dell’endurance, il tempo d’inizio potrà anche essere verificato sul tempo visibile sui monitor ufficiali, la partenza con il kart prima dell’esatto posizionamento sul sedile assegnerà una penalità, l’organizzatore potrà prevedere anche altri tipi di partenza, lanciata o da fermo, se si rendessero necessarie a causa di situazioni non prevedibili, il tipo di partenza sarà indicato nel regolamento di gara o concordato durante il Briefing

12) Tempo massimo di guida in pista: La durata del turno massimo di guida sarà indicato nel regolamento di gara, il turno di guida inizierà dall’ingresso in pista, (Antenna PIT OUT) e terminerà all’uscita della pista (Antenna PIT IN), solo il primo turno inizierà con la partenza della gara e l’ultimo turno si concluderà con il passaggio del kart sotto la bandiera a scacchi, nel caso che il kart non prenda bandiera a scacchi gli verrà assegnato il tempo dell’ultimo kart che abbia preso bandiera, il superamento del limite massimo di guida assegnerà una penalità, non è prevista una durata minima del turno di guida, solo nel primo turno di guida è concessa una tolleranza di 10” causato dalla partenza sfalsata dei kart, il controllo del tempo massimo di permanenza in pista è responsabilità della squadra non potranno essere incolpati eventuali supporti al cronometraggio se messi a disposizione dall’organizzatore

13) Tempo minimo di transito area cambio pilota: Il tempo inizierà dall’ingresso in Pit Lane, (Antenna PIT IN) e terminerà all’uscita della pit lane (Antenna PIT OUT), il rientro in pista sotto il tempo minimo, indicato nel regolamento di gara, assegnerà una penalità, come anche eventuali comportamenti pericolosi o non corretti all’interno della Pit Lane (anche rispettando il tempo minimo di transito). Il cronometraggio della sosta minima in Pit Lane è responsabilità delle squadre team non potranno essere incolpati eventuali supporti al cronometraggio se messi a disposizione dall’organizzatore

14) Turni di Guida/Soste: La gara dovrà essere suddivisa nel numero di turni guida previsti dal regolamento di gara, ovvero effettuare il numero minimo di soste, che potranno essere diversi fra le categorie in gara, il mancato raggiungimento dei turni di guida comporta l’assegnazione di una o più penalità.

15) Sorteggio Cambio Kart: I kart disponibili per il sorteggio saranno disposti su diverse file, da 2 a 6, il numero delle file potrà variare anche durante il corso della gara, un sistema di sorteggio assegnerà a caso una fila in cui il pilota “uscente” parcheggerà il proprio kart al termine del proprio turno di guida e da cui il pilota “entrante” preleverà il kart che utilizzerà nel proprio turno, è obbligatorio il cambio pilota ad ogni transito nell’area cambio ad eccezione dei casi previsti dal regolamento. Nel caso che, per qualunque ragione, il sorteggio non funzionasse, (assenza del trasponder o anomalie non prevedibili) ma anche per esigenze organizzatore (ad esempio il kart deve scontare una penalità lunga) la fila in cui parcheggiare e prelevare il kart sarà indicata dal responsabile dell’Area Cambio Piloti I piloti sono responsabili del trasferimento della tabella porta numero/transponder da un kart e l’altro, il personale addetto all’area potrà comunque intervenire in caso di necessità. Il pilota “uscente” preleverà dal kart le proprie zavorre che porterà al controllo del peso, il pilota “entrante” posizionerà le proprie zavorre sul kart in procinto di partire, è vietato trasferire le zavorre da un kart all’altro. Per motivi di sicurezza non sono ammesse ulteriori persone al di fuori dei 2 piloti che si alterneranno in pista tuttavia il responsabile dell’area potrà concedere la presenza di una persona di aiuto in casi particolari.

16) Tabella Porta numero/Porta Trasponder: La tabella portanumero / trasponder viene spostata da un kart all’altro essendo un elemento mobile, nel caso che venga persa durante il turno di guida per cause involontarie, i passaggi saranno inseriti manualmente come anche la gestione del cambio pilota sarà gestito manualmente dal responsabile dell’area fino al suo ripristino, nel caso invece che la tabella venga dimenticata nell’area cambio pilota, il kart diventerà “invisibile al cronometraggio” non saranno pertanto presi tempi di pista o di permanenza nell’area cambio, la squadra potrà rientrare nell’area cambio per recuperare la tabella anche non rispettando il tempo minimo di sosta e senza cambiare pilota o kart, dopo il ripristino della tabella il kart tornerà visibile al cronometraggio

17) Chiusura area Cambio: L’entrata nell’area cambio piloti potrà essere chiusa alcuni minuti prima del termine della gara, il tempo di chiusura sarà indicato nel regolamento di gara e farà fede il tempo di gara mancante al termine della gara visibile sui monitor ufficiali, nel caso un team rientrasse per effettuare il cambio pilota una volta chiusa l’area sarà trattenuto per il tempo minimo di sosta a cui sarà aggiunto il tempo della penalità.

18) Termine della gara: La durata della gara sarà indicata nel regolamento di gara, allo scadere del tempo previsto si attenderà la squadra al comando a cui verrà esposto un cartello indicante -1 (meno un giro) la bandiera a scacchi verrà data alla prima squadra che completerà l’ultimo giro. Saranno classificati tutte le squadre, sulla base dei giri percorsi ed il tempo impiegati, anche se non dovessero transitare sotto la bandiera a scacchi, la gara sarà considerata conclusa trascorsi 3 minuti dall’esposizione della bandiera a scacchi o una volta transitati tutti i kart.

19) Penalità: Sono espresse in secondi che le squadre dovranno aggiungere al successivo transito nell’area cambio pilota, nel caso che la squadra abbia già raggiunto il numero minimo di transiti previsti, per scontare la penalità dovrà effettuare un “Drive Trough” durante la chiusura dell’area cambio (alcuni minuti prima del termine della gara) la durata del transito nell’area cambio (da pit in a pit out) dovrà essere pari o superiore al tempo della penalità assegnata, nel caso questo non avvenga o non sia possibile scontare la penalità in gara la direzione potrà togliere da minimo 1 giro sulla classifica finale. Le penalità vengono assegnate in seguito a comportamenti non conformi al regolamento quali: Partenza non regolare, eccessiva velocità ai box, sforamento del tempo massimo di permanenza in pista, non rispetto del tempo minimo di permanenza in pit lane, comportamenti anti sportivi e/o pericolosi (sia in pista che ai box) ed ogni infrazione al regolamento che sarà rilevato; la direzione può infliggere altre penalità in casi recidivi o particolarmente gravi a suo insindacabile giudizio che possono arrivare anche all’esclusione dalla gara di un pilota o di un team, le penalità potranno essere inasprite per i team partecipanti nella categorie PRO mentre potranno essere anche non scontate per i team nella categoria AMA se queste non alterino la classifica (ad esempio una penalità inflitta all’ultimo)

Penalità per il rientro sotto peso in gara:
• 5″ ogni kg mancante: (5″ fino a 1 kg, 10″ fino da 2 kg e cosi via)
• Mancato controllo del peso: – 2 giri
Mancato rispetto del turno massimo di guida:
• 10″ ogni minuto in più: (10″ fino a 1m 20″ fino a 2m e cosi via)
Mancato rispetto della permanenza in pit lane:
• 10″ + tempo mancante al tempo minimo di permanenza (da 1 secondo un su)
Altre Penalità:
• Rientro con pit lane chiusa: 20”
• Comportamenti antisportivi: 20″
• Mancato raggiungimento del numero minimo dei turni previsti: – 2 Giri per ogni turno mancante.
• Dimenticanza della tabella: mancato conteggio dei giri e delle pit

20) Sostituzione del kart nell’area cambio: Il pilota può rientrare nell’area cambio piloti per richiedere la sostituzione del kart per gravi problemi meccanici, ad esempio un pneumatico forato o altri problemi gravi che compromettano la prestazione o la sicurezza del kart, la sostituzione del kart potrà essere anche imposta dal responsabile dell’area, richiamando il kart con l’esposizione della bandiera nera con disco arancio accompagnata dal numero di gara in caso di sostituzione del kart per gravi problemi meccanici la squadra ha la possibilità di non cambiare pilota ma dovrà comunque rispettare il tempo minimo di sosta nell’area cambio che sarà comunque conteggiato per il raggiungimento delle soste minime, in questo caso il tempo massimo di permanenza in pista del pilota sarà azzerato,

21) Sostituzione del kart in pista: Nel caso che un pilota rimanga fermo in pista a seguito di un incidente o per un grave problema meccanico, sarà tenuto a portare il kart in una zona non pericolosa (se ovviamente possibile), e segnalare la sua posizione al direttore o al personale di pista. Il pilota sarà raggiunto appena possibile dal kart sostitutivo sul quale verrà trasferito numero e trasponder e su cui il pilota potrà proseguire per la durata massima del turno di guida, se il tempo di permanenza in pista non fosse rispettato a causa della sostituzione del kart non sarà assegnata penalità, il pilota dovrà mantenersi nelle vicinanze del kart in posizione di sicurezza fino all’arrivo del kart sostitutivo, l’organizzatore ha la possibilità di far recuperare eventuale tempo perso a causa sua come previsto nel presente regolamento.

22) Safety Car: La direzione ha la possibilità di fare entrare una Saferty Car nel caso lo ritenesse necessario, che si posizionerà dove possibile, i team si dovranno accodare e mantenere una andatura moderata, la pit lane rimarrà aperta per eventuali cambi pilota, sono vietati i sorpassi in pista, non sarà possibile scontare eventuali penalità in regime di safety car, se il tempo di permanenza in pista non fosse stato rispettato a causa dell’intervento della Saferty car non sarà assegnata penalità

23) Sospensione della gara: In casi estremamente gravi la direzione ha la facoltà di sospendere la gara con l’esposizione della bandiera rossa, i kart raggiungeranno ad andatura ridottissima la linea di partenza dove si fermeranno in attesa della eventuale ripartenza, l’area cambio pilota sarà chiusa e si potranno verificare una delle seguenti condizioni: Caso che non fosse possibile proseguire la gara: Se è stato raggiunto il 70% del tempo previsto la gara sarà considerata conclusa al giro precedente (o all’ultimo giro completo disponibile) prima dell’esposizione della bandiera rossa, al fine di livellare le soste minime obbligatorie saranno tolti dalla classifica 2 giri per ogni cambio pilota non effettuato, se non fosse stato raggiunto il 70% della gara non sarà considerata valida, eventuali punteggi non saranno assegnati e le squadre riceveranno un rimborso (o buono valido per le iscrizioni alle gare successive) pari del 50% dell’iscrizione
pagata Nel caso invece che sia possibile proseguire, i kart saranno posizionati sulla griglia in base alle loro posizioni in pista prima della sospensione della bandiera rossa, i kart percorreranno un giro di lancio dietro alla safety car a cui seguirà la ripartenza, le squadre dovranno completare eventuali cambi pilota non eseguiti nel tempo mancante alla conclusione della gara (o cancellati a causa della sospensione), la permanenza in pista dei piloti sarà azzerata.

24) Termini: Al termine della gara i piloti dovranno rientrare in parco chiuso per il controllo del peso, eventuali reclami dovranno essere presentati prima della consegna della premiazione, tuttavia l’organizzatore prenderà in considerazione anche eventuali reclami presentati alla pubblicazione delle classifiche sul sito ufficiale della Pomposa Endurance, le decisioni su eventuali reclami saranno prese dalla direzione di gara in accordo con l’organizzatore e sono da ritenersi inappellabili una volta consegnata la premiazione.

25) Situazioni non prevedibili: Nel caso che per situazioni non prevedibili venga penalizzato o avvantaggiato un team a causa di azioni riconducibili a responsabilità dall’organizzatore, ad esempio trattenimento nell’area cambio per rifornimento o interventi meccanici sul mezzo, spegnimento del kart nell’area cambio o in partenza etc il tempo perso o guadagnato sarà quantificato e recuperato con l’uscita anticipata o posticipata nel successivo cambio pilota, se il tempo fosse rilevante potrà essere suddiviso sui successivi cambi pilota.

26) Punteggi: La gara potrà assegnare punteggi che saranno indicati nel regolamento di gara il team dovrà rispettare, per quanto possibile, le condizioni di “continuità” ovvero mantenere lo stesso nome, mantenere gli stessi piloti, mantenere lo stesso team manager ovvero poter dimostrare che il team sia il medesimo delle prove precedenti, l’organizzatore si riserva comunque il diritto di valutare eventuali cambiamenti e considerare se la continuità è rispettata prima di assegnare il punteggio al team: In caso di punteggio “Exequo” si valuteranno le posizioni conquiste nell’ultima prova.

27) Punteggi SWS: E’ data libera scelta ai team di iscriversi nelle gare AMA (Amatori) o PRO (Professionisti) tuttavia per dissuadere (ma non di vietare) la partecipazione dei team PRO all’interno di gare AMA ad essi non sarà assegnato  il punteggio SWS e diventeranno “invisibili”, Al fine di definire i team PRO all’interno delle gare AMA verrà utilizzata la classificazione dei piloti sul sito ufficiale della SWS, se la presenza di piloti classificati ELITE (o superiore) al momento dell’inserimento del punteggio (che può avvenire entro 10 giorni dallo svolgimento della gara) sarà pari o superiore al 50% dei piloti componenti il team al team non sarà assegnato il punteggio, il punteggio non sarà assegnato anche nel caso che un pilota che ha preso parte alla gara non sia presente nel team registrato alla SWS come anche eventuali “camuffamenti” al fine di determinare una classe diversa al pilota

28) Interventi sui kart: Le squadre non possono in alcun modo alterare lo stato del kart che dovrà essere mantenuto nello stato in cui si trova senza alcun tipo d’intervento da parte di piloti componenti la squadra o da persone riconducibili ad essi, nel caso che eventuali interventi possano alterare le prestazioni del kart la squadra potrà essere gravemente penalizzata o anche esclusa dalla manifestazione, ogni tipo d’intervento sul kart, come anche l’applicazione di contrassegni per la sua identificazione potrà essere penalizzata ad insindacabile giudizio dell’organizzatore

SEGNALAZIONI

Bandiera Gialla: Segnala una situazione di pericolo nel tratto immediatamente dopo al punto di segnalazione, se fissa occorre prestare attenzione moderare la velocità, se agitata segnala che occorre fare la massima attenzione e moderare maggiormente la velocità in entrambi i casi è vietato il sorpasso.
Bandiera Rossa: Viene data fissa o agitata in casi gravi che richiedono la sospensione della gara, i piloti, vista la bandiera, dovranno interrompere immediatamente la competizione e riportare i propri kart a velocità ridottissima sulla linea di partenza e mettersi a disposizione della direzione di gara.
Bandiera Verde: Indica il ripristino della competizione e la cessazione del pericolo precedentemente segnalato
Bandiera Gialla a righe Rosse: Indica una situazione di cambio di aderenza dell’asfalto nel tratto immediatamente successivo sia per la presenza di liquidi, acqua/olio ma anche per la presenza di detriti a seguito d’incidenti o di escursioni fuori pista che possono portare sull’asfalto sabbia o terra
Bandiera Bianco/Nera: (accompagnata dal numero di gara) segnala semplicemente un avvertimento dato ad un pilota, se la condotta di gara proseguirà con l’esposizione di altre bandiere di avvertimento allo stesso pilota/team si tramuteranno in una penalità indicata dal direttore di gara.

Menu